INFORMATIVA 252 POST-SISMA

18/05/2017

Sisma 24 agosto 2016 e successivi: bollette del servizio idrico integrato azzerate per 36 mesi
A seguito degli eventi sismici verificatisi il giorno 24 agosto 2016 e successivi, TENNACOLA S.p.A., recependo i provvedimenti contenuti nella Delibera 252/2017/R/com della AEEGSI (Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico), comunica le agevolazioni a favore delle utenze delle zone colpite dal sisma, le modalità di ottenimento delle stesse e le modalità di rateizzazione delle fatture sospese.

L’AEEGSI ha previsto, per un periodo di 36 mesi a partire dalla data del sisma:
    -    l’azzeramento di tutte le componenti tariffarie del servizio idrico integrato; pertanto non verranno applicati i corrispettivi tariffari per i servizi di acquedotto, fognatura, depurazione e le componenti tariffarie UI di perequazione;
    -    l’eliminazione dei corrispettivi per nuove connessioni/allacciamenti, disattivazioni, riattivazioni, subentri/volture resi necessari a seguito degli eventi sismici.

Le agevolazioni si applicano alle utenze:
    a)    attive alla data del 24 agosto 2016 nei Comuni di Gualdo, Penna San Giovanni, San Ginesio, Sant’Angelo in P.no, Sarnano (Provincia di Macerata);
    b)    attive alla data del 26 ottobre 2016 nei Comuni di: Colmurano, Loro Piceno, Mogliano, Monte San Martino,  Petriolo, Ripe San Ginesio, Urbisaglia (Provincia di Macerata); Falerone, Massa Fermana, Montappone, Montegiorgio, Monte Vidon Corrado (Provincia di Fermo);
    c)    site nelle “strutture abitative di emergenza” (SAE) ovvero nei “moduli abitativi provvisori rurali di emergenza” (MAPRE), incluse le utenze e le forniture relative ai servizi generali delle suddette strutture; nelle aree di accoglienza temporanea alle popolazioni colpite allestite dai Comuni e a quelle site negli immobili ad uso abitativo per assistenza alla popolazione.
    d)    site nei Comuni diversi da quelli ex allegati n. 1, n. 2 e n. 2-bis del D.L. 189/16, i cui soggetti intestatari  dimostrino che sono stati costretti a trasferirsi a seguito dell’inagibilità dell’immobile causata dagli eventi sismici;
    e)    site nei Comuni del cratere sismico di cui agli allegati n. 1, n. 2 e n. 2-bis del D.L. 189/16, attivate successivamente alla data degli eventi sismici, i cui soggetti intestatari dichiarino che sono stati costretti a trasferirsi a seguito dell’inagibilità causata dagli eventi sismici;
    f)    site nei moduli temporanei abitativi (MAP) o relative a forniture temporanee ad uso abitativo, quali roulotte e camper, i cui soggetti intestatari siano in grado di dimostrare l’inagibilità della propria abitazione.

Le agevolazioni sono riconosciute in maniera automatica a tutte le utenze di cui ai punti a, b, c, senza la necessità di presentare alcuna istanza specifica.
Negli altri casi (punti d, e, f) le agevolazioni vengono applicate su richiesta dell’interessato, mediante la presentazione di apposita istanza e la durata dell’agevolazione è limitata alla sola inagibilità dell'immobile danneggiato e comunque fino al 17 gennaio 2020. Qualora l’agibilità dell’unità immobiliare sia ripristinata prima della scadenza dei 36 mesi, si dovrà darne comunicazione a TENNACOLA S.p.A. entro 30 giorni.   L’inagibilità parziale o totale ed il nesso di causalità con gli eventi sismici devono essere attestati da perizia asseverata o idonea documentazione equipollente, da fornire al gestore entro 18 mesi dalla presentazione dell’istanza, pena la sospensione delle agevolazioni ed il recupero degli importi indebitamente agevolati. Qui di seguito il link per scaricare la modulistica che dovrà essere trasmessa al Gestore, debitamente compilata, entro il 30/09/2017.
Entro il 31 dicembre 2017, TENNACOLA S.p.A. provvederà ad emettere una fattura unica di conguaglio degli importi già addebitati che tenga conto delle agevolazioni sopra previste, degli importi eventualmente già pagati dall’utente e/o delle fatture precedentemente emesse oggetto di sospensione di pagamento.
Qualora il conguaglio sia a favore dell’utente, Tennacola S.p.A. provvederà a rimborsargli quanto dovuto. Qualora, invece, il conguaglio sia a sfavore dell’utente, a quest’ultimo è garantita la facoltà di rateizzare l’intero importo della fattura unica per un periodo massimo di 24 mesi, senza applicazione di interessi, sulla base di rate non inferiori a 20 euro. Il piano di rateizzazione sarà comunicato al cliente contestualmente alla fattura unica. E' comunque fatta salva la possibilità del cliente di provvedere al pagamento senza rateizzazione o di optare per un periodo inferiore di rateizzazione. non è prevista la rateizzazione per importi inferiori a 50 euro per singola fornitura.

Per ogni ulteriore chiarimento è possibile rivolgersi al Numero Verde 800.125.121 o presso lo sportello di Tennacola S.p.A. a Sant’Elpidio a Mare, in Via Prati 20.

S. Elpidio a Mare, 18 maggio 2017