Istanza proroga agev.sisma Delib.429/2020/R/com

PROROGA DELLE AGEVOLAZIONI TARIFFARIE PER LE UTENZE COLPITE DAGLI EVENTI SISMICI DEL 2016

Si comunica che l’ARERA, con deliberazione n. 429/2020/R/com, ha prorogato sino al 31 dicembre 2020 le agevolazioni tariffarie a sostegno delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016.

Beneficiano delle agevolazioni automatiche tutte le utenze:

  1. attive nei Comuni compresi nel “cratere” sismico alla data degli eventi del 24 agosto e del 26 ottobre 2016, indipendentemente dalla destinazione d’uso;
  2. site nelle SAE e nei MAPRE, ivi incluse le utenze e le forniture relative ai servizi generali delle suddette strutture;

 

Pertanto alle utenze suddette NON si applicano fino al 31 dicembre 2020 i corrispettivi tariffari per i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione e le relative componenti UI1, UI2, Ui3, UI4, nonché i corrispettivi per allacci, disattivazioni, riattivazioni, volture.

Le medesime agevolazioni sono concedibili in via NON automatica alle utenze diverse da quelle precedenti site in altri Comuni NON compresi nel “cratere” sismico, destinatarie di provvedimenti di sgombero per inagibilità parziale o totale della propria abitazione/sede di attività.

 

Poiché la recente deliberazione ARERA è intervenuta trascorsi diversi mesi dal termine finale delle agevolazioni automatiche (previste per la durata di 36 mesi dall’evento sismico), il Gestore Tennacola SpA – come tutti gli altri – ha ripreso l’emissione delle fatture con le modalità di pagamento ordinarie.

 

Alla luce delle nuove disposizioni, tutte le fatture emesse e da emettere per consumi effettuati fino al 31 dicembre 2020 saranno oggetto di conguaglio – a favore dell’utente – mediante fattura unica da emettere nel corso del 2021. Gli importi eventualmente pagati dall’utente saranno compensati con i corrispettivi per i consumi dell’anno 2021 e successivi.  

 

In ogni caso, non si darà luogo alle procedure per il recupero degli importi non pagati purché relativi a consumi riconducibili al periodo interessato dalle agevolazioni.

 

Ricordiamo, infine, che le utenze attestate su immobili tuttora inagibili a seguito degli eventi sismici del 24 agosto 2016 e successivi, beneficiano già della sospensione dei pagamenti fino a tutto il 31 dicembre 2020. Non è necessario che tali utenti inoltrino ulteriori istanze.

Invece le utenze attestate su immobili tuttora inagibili a seguito degli eventi sismici del 24 agosto 2016 e successivi che non hanno mai inoltrato istanza di agevolazione, possono farlo utilizzando l’apposito modulo che va inoltrato, entro e non oltre il 31 dicembre 2020, ad uno dei seguenti recapiti:

Gli stessi dovranno comprovare il nesso di causalità diretto tra i danni subiti dall’immobile a qualsiasi titolo occupato alla data degli eventi sismici, producendo idonea documentazione (perizia asseverata di inagibilità e/o ordinanza di sgombero).

In ottemperanza alla suddetta delibera ARERA, si riporta di seguito l’avviso testuale agli utenti interessati.

“In conformità a quanto previsto dal decreto-legge 104/2020, Le comunichiamo che, fino al 31 dicembre 2020, può ancora beneficiare automaticamente delle agevolazioni tariffarie applicabili alle fatture relative alle utenze/forniture di cui è titolare. L’agevolazione viene applicata automaticamente in bolletta/fattura dal Gestore del Servizio Idrico Integrato. Nel caso in cui non abbia provveduto alla trasmissione della richiesta, La invitiamo ad inviare il modulo disponibile sul sito internet sopra indicato entro e non oltre il giorno 31 dicembre 2020 ai recapiti sopra riportati. Le ricordiamo inoltre che qualora un immobile sia stato reso inagibile dal sisma può richiedere la disattivazione/riattivazione gratuita del punto di fornitura entro il 31 dicembre 2020.”